Stampa
Categoria: Vigilanza Privata
Visite: 89

I TEMI DEL CONFRONTO: SALUTE E SICUREZZA, CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE, MALATTIA, CAMBIO DI APPALTO.

 

VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI INTEGRATI DI SICUREZZA
 
 
Bologna 15-16 maggio: prosegue il negoziato per il nuovo contratto nazionale di lavoro scaduto nel 2015 e atteso da oltre 70mila addetti del settore.
 
Sul tavolo i temi della salute e della sicurezza con la richiesta di parte sindacale di incrementare i permessi retribuiti in capo ai rappresentanti della sicurezza. 
 
Classificazione del personale con la possibile stesura di una classificazione unica che contempla gli amministrativi e gli addetti alla vigilanza armata e il personale non decretato.
 
Malattia: per i sindacati il tema da affrontare insieme ad orario e organizzazione del lavoro e aumenti salariali.
 
Sul cambio di appalto, cuore pulsante delle dinamiche occupazionali nel settore, i sindacati hanno ribadito che in caso di subentro di una nuova azienda nei servizi in essere, la regola deve garantire continuità occupazionale pari condizioni retributive normative.
 
La trattativa è aggiornata al 12-13 e 26-27 giugno a ROMA.
 
 
 
UFFICIO STAMPA FISASCAT NAZIONALE